Misurazione della temperatura corporea e misure di prevenzione dal contagio COVID-19

Informativa ai sensi dell’art. 13 del Reg. Ue 2016/679

Di cosa si tratta?

La presente informativa contiene le indicazioni essenziali sui trattamenti di dati personali che la riguardano ed è formulata ai sensi della nuova normativa (GDPR) per consentire la piena consapevolezza dei suoi diritti (e doveri) in materia. Trattamento specifico: Dati personali relativi alla misurazione della temperatura corporea ed alla dichiarazione per l’accesso agli ambienti di lavoro – normativa anti covid-19.

Nella gestione della emergenza sanitaria, infatti, ICAM Srl è tenuta ad assolvere a tutte le indicazioni di legge che consentano di incrementare l’efficacia delle misure precauzionali di contenimento adottate per contrastare l’epidemia di COVID-19.  Per questo, il personale ed i fornitori il cui accesso alla nostra sede è strettamente indispensabile per la continuità operativa potranno accedere ai locali solo previo controllo della temperatura corporea e dichiarazione circa la sussistenza di sintomi influenzali o contatto con persone positive al virus nei 14 giorni precedenti.

In relazione alla protezione dei dati personali ed alla vigente normativa vi precisiamo inoltre che l’eventuale rilevazione in tempo reale della temperatura corporea e la raccolta delle autodichiarazioni costituiscono un trattamento di dati personali.

Chi tratta i miei dati? Per quale motivo?

Titolare del trattamento è ICAM Srl con sede in SP 237 delle Grotte, 70017 Putignano (BA) Italy, P.Iva 03685780722, Tel: +39 080 4911377, privacy@icamonline.eu

I dati saranno trattati per le finalità di prevenzione del contagio da COVID-19 e tutela della salute delle persone in azienda (in collaborazione autorità pubbliche e sanitarie) e la base giuridica del trattamento è l’esecuzione degli obblighi di legge ed in particolare l’implementazione dei protocolli di sicurezza anti-contagio previsti dai DPCM del 10 e 26 aprile 2020 (Protocollo Condiviso 14 marzo 2020 e 24 aprile 2020).

Ho l’obbligo di fornire i dati?

In particolare, verranno raccolti solo i dati necessari alla prevenzione del contagio da COVID-19. Il conferimento dei dati è obbligatorio ai sensi della vigente normativa in materia di contenimento dal rischio Covid-19 in base alla normativa nazionale e il rifiuto comporta il mancato accesso o la permanenza nei locali aziendali. I dati riguarderanno esclusivamente la data, ora, codice unico, cognome/nome, dati di contatto ed esito della misurazione (conforme o non conforme, se superiore ai 37,5 gradi), senza registrazione della temperatura effettiva. Saranno acquisite inoltre le informazioni e dichiarazioni circa la eventuale sussistenza di sintomi influenzali (anche mediante riscontro visivo della sintomatologia qualora non fosse dichiarata) o il contatto con persone positive al virus nei 14 giorni precedenti.

Per quanto sono trattati i dati?

I dati saranno trattati per tutto il tempo necessario alla gestione dell’emergenza. È fatta salva la conservazione dei dati personali per un periodo superiore, nei limiti dei termini di prescrizione, in relazione a esigenze connesse all’esercizio del diritto di difesa in caso di controversie o per richieste della pubblica autorità.

A chi vengono inviati i miei dati?

La temperatura sarà rilevata esclusivamente dal personale appositamente autorizzato al trattamento e non sarà registrata, a meno che l’operazione non si renda necessaria per documentare le ragioni che hanno impedito l’accesso ai locali aziendali.

I dati, relativi sia alla temperatura sia ad eventuali provvedimenti di isolamento, non saranno comunicati ad alcuno, al di fuori delle specifiche previsioni normative (es. in caso di richiesta da parte dell’Autorità̀ sanitaria per la ricostruzione della filiera degli eventuali “contatti stretti” o al servizio di protezione civile, Medico competente).

Chi diritti ho sui miei dati?

Gli interessati hanno il diritto di chiedere al titolare del trattamento l’accesso ai dati personali e la rettifica o la cancellazione degli stessi o la limitazione del trattamento che li riguarda o di opporsi al trattamento, oltre a tutti gli altri diritti di cui agli artt. 15-22 del GDPR. L’apposita istanza è presentata all’indirizzo e-mail: privacy@icamonline.eu

Gli interessati, ricorrendone i presupposti, hanno, altresì, il diritto di proporre reclamo al Garante quale autorità di controllo secondo le procedure previste (www.garanteprivacy.it).

Controllo della certificazione Verde Covid-19

Di cosa si tratta?

La presente informativa contiene le indicazioni essenziali sui trattamenti di dati personali che la riguardano ed è formulata ai sensi della nuova normativa (GDPR) per consentire la piena consapevolezza dei suoi diritti (e doveri) in materia. Trattamento specifico: Dati personali acquisiti per la verifica delle certificazioni verdi COVID-19, c.d. green pass, ai fini dell’accesso ai luoghi di lavoro ai sensi dell’art. 9-septies del DL n. 52/2021, introdotto dall’art. 3 del DL n. 127/2021.

Nella gestione della emergenza sanitaria, infatti, ICAM Srl è tenuta ad assolvere a tutte le indicazioni di legge che consentano di incrementare l’efficacia delle misure precauzionali di contenimento adottate per contrastare l’epidemia di COVID-19. Per questo, dal 15 ottobre 2021 alla fine dello stato di emergenza tutto il personale ed i fornitori che dovranno accedere ai luoghi aziendali per ivi svolgere la propria attività lavorativa o di formazione o di volontariato, nei suddetti luoghi, anche sulla base di contratti esterni, avrà l’obbligo di possedere ed esibire, su richiesta, la certificazione verde Covid-19. In relazione alla protezione dei dati personali ed alla vigente normativa vi precisiamo inoltre che il controllo della certificazione verde Covid-19 costituisce un trattamento di dati personali.

Chi tratta i miei dati? Per quale motivo?

Titolare del trattamento è ICAM Srl con sede legale in SP 237 delle Grotte, 70017 Putignano (BA) Italy, P.Iva 03685780722, Tel: +39 080 4911377, privacy@icamonline.eu

I dati personali saranno trattati per:

  1. finalità di prevenzione dal contagio da COVID-19 ai sensi dell’art. 9-septies del DL n. 52/2021, nonché di controllo dell’autenticità, validità e integrità della certificazione verde COVID-19 o della certificazione equivalente, compresa quella di esenzione dalla vaccinazione anti SARS-CoV-2. La base giuridica del trattamento è da rinvenirsi nell’adempimento di un obbligo legale – il citato art. 9-septies del DL n. 52/2021 – cui è soggetto il Titolare del trattamento. Pertanto, ai sensi e per gli effetti dell’art. 6, par. 1, lett. c) del GDPR e, per le categorie particolari di dati personali, dell’art. 9, par. 2, lett. b) del GDPR, il trattamento non necessita del consenso dell’interessato;
  2. gestire ed eseguire il rapporto di lavoro, nonché svolgere le attività strettamente connesse e strumentali alla gestione e all’esecuzione dello stesso. La base giuridica del trattamento è da rinvenirsi nell’esecuzione del contratto di lavoro di cui l’interessato è parte e nel perseguimento dei legittimi interessi del Titolare a realizzare le attività organizzative connesse e strumentali alla gestione e all’esecuzione del rapporto di lavoro. Pertanto, ai sensi e per gli effetti dell’art. art. 6, par. 1, lett. b) e lett. f) del GDPR, il trattamento non necessita del consenso dell’interessato.

Inoltre, il Titolare potrebbe trattare i dati personali per accertare, esercitare e difendere i propri diritti in sede giudiziaria, amministrativa o nelle procedure di arbitrato e di conciliazione. Tale trattamento si basa sull’interesse legittimo del Titolare a tutelare i propri diritti.

Chi tratta i miei dati? Per quale motivo?

Nei limiti delle finalità e delle modalità definite nella presente informativa, sono oggetto di trattamento:

  1. le generalità del lavoratore, nonché la validità, l’integrità e l’autenticità del green pass o di una certificazione equivalente ovvero le informazioni in merito allo stato di soggetto esente da vaccinazione anti COVID-19 riportate nella certificazione di esenzione dalla vaccinazione anti SARS-CoV-2;
  2. le generalità del lavoratore e il mancato possesso del green pass.

I dati personali oggetto di trattamento si riferiscono a tutti i soggetti che svolgono, a qualsiasi titolo, la propria attività lavorativa o di formazione o di volontariato presso ICAM SRL, anche sulla base di contratti esterni, ivi compresi i lavoratori autonomi e i collaboratori non dipendenti.

Si segnala che, per il personale di ICAM SRL, la presente informativa integra quella già fornita per il trattamento dei dati personali funzionale all’instaurazione e all’esecuzione del rapporto di lavoro.

Il conferimento dei dati è necessario per l’accesso e la permanenza nel luogo di lavoro. Un eventuale rifiuto a conferirli impedisce di consentire l’ingresso e di proseguire la permanenza e determina l’applicazione delle sanzioni previste dalla legge (assenza ingiustificata, sanzioni amministrative, sanzioni disciplinari nei casi previsti).

Modalità, ambito e durata del trattamento. A chi vengono inviati i miei dati?

Il trattamento è effettuato dai soggetti incaricati da ICAM srl che agiscono sulla base di specifiche istruzioni fornite in ordine alle finalità e alle modalità del trattamento.

Le certificazioni verdi COVID-19 sono verificate esclusivamente tramite la App VerificaC19, scansionando il QR Code apposto sulle stesse, Le certificazioni equivalenti ai green pass e quelle di esenzione dalla vaccinazione anti SARS-CoV-2 sono verificate mediante presa visione.

In nessun caso, vengono acquisite informazioni inerenti alla certificazione e al suo intestatario. L’identificazione dell’interessato e la registrazione dell’esito del controllo possono avvenire solo qualora fosse necessario documentare le ragioni che hanno impedito l’accesso o la permanenza nel luogo di lavoro (es. esito negativo) e per attestare lo svolgimento dei controlli.

I dati personali saranno comunicati alle funzioni aziendali coinvolte e al Prefetto in caso di violazione accertata all’interno del luogo di lavoro. Per i lavoratori con contratto esterno, i dati personali saranno comunicati al relativo datore di lavoro, in caso di accertamento del mancato possesso del green pass.

I dati saranno trattati per il tempo strettamente necessario a perseguire la citata finalità di prevenzione dal contagio da COVID-19 e conservati per la durata dei termini prescrizionali applicabili ex lege esclusivamente per finalità connesse all’adempimento di obblighi di legge o alla difesa di diritti del Titolare in sede giudiziaria.

Che diritti ho sui miei dati?

Gli interessati hanno il diritto di chiedere al titolare del trattamento l’accesso ai dati personali e la rettifica o la cancellazione degli stessi o la limitazione del trattamento che li riguarda o di opporsi al trattamento, oltre a tutti gli altri diritti di cui agli artt. 15-22 del GDPR. L’apposita istanza è presentata all’indirizzo e-mail: privacy@icamonline.eu Gli interessati, ricorrendone i presupposti, hanno, altresì, il diritto di proporre redamo al Garante quale autorità di controllo secondo le procedure previste (www.garanteprivacy.it).